03/04/13

Workshop Intensivo: Oltre la Porta Dorata

    In questo workshop utilizzeremo la forza del Suono e dei mantra per andare oltre i veli della mente ed accedere ad un diverso spazio di esperienza SABATO 6 Aprile ore 15.00 – 18.00 Presso la sala pratica del Centro NU, Via Renato Serra 3 – RHO Quota di partecipazione Euro 40.00 (più tessera associativa per chi partecipa per la prima volta alle attività del centro di Euro 10.00) Oppure manda una mail a: info@lamagiadelsuono.com, info@centronu.it, oppure ancora chiama o manda un SMS ai numeri: +39 348 87 13 099 o +39 393 94 90 866
13/02/13

Mantra Aum e dintorni

Potete scaricarlo liberamente (cliccando sulla freccia a destra) secondo le solite condizioni: non ci dovete guadagnare e se lo usate sul vostro sito o blog, per favore vi chiedo solo di citare la fonte. Questa esecuzione è un po’ particolare: ci mette qualche secondo a prendere piede: datele il tempo di entrare in vibrazione, se l’ascoltate. La voce femminile che sentite è quella della mia compagna Catherine, che ha voluto condividere questa lunga pratica con il sottoscritto, e che ringrazio profondamente, dato che il risultato è davvero particolare. Il Mantra Aum è da sempre oggetto di una grande diatriba; è […]
28/01/13

Perchè praticare con il suono

Qualcosa che cerco sempre di ricordare alle persone che partecipano ai miei corsi e workshop: in principio erat verbum Quel “verbum” (in latino ha un senso che dervia dal greco “Logos” ma che poi si perde nella traduzione in italiano, “verbo”) sta per il suono. Non un suono qualunque, ma una vibrazione. La vibrazione originaria, quella che anche l’ambiente scientifico mette in relazione con il Big Bang, la cosiddetta “radiazione di fondo”. Ogni elemento di questo universo è in perenne vibrazione. Non esiste nulla di statico, di fermo. Tutto vibra (oscilla), attorno ad un centro di equilibrio. Nel momento in […]
29/12/12

Baird Hersey: quando si usa la voce sul serio

Eccolo. Il grande Baird. La sua musica è davvero strana, un efficace mix di tonalità occidentali e orientali, con una imponente dose di canto armonico, eseguito con una tecnica ed un’altezza tonale davvero particolari. Ma soprattutto con una grande dolcezza: quello che davvero rende le sue registrazioni estremamente particolari. Oltre naturalmente alla naturale bellezza ed armonia che trasmette con la sua voce. In questo caso vi presento un video in cui la registrazione, peraltro sopraffina, si avvale in modo estremamente efficace di voci femminili, la cui componente aggraziata e vellutata si rende indispensabile nel generare la qualità assolutamente armonica di […]
29/12/12

Trasmissione con il suono

Allo stesso modo in cui possiamo definire la materia come uno stato estremamente densificato dell’energia, anche molti altri aspetti della vita e del mondo che abitiamo sono una rappresetnazione simbolica ad alta densità di principi più sottili. Il suono non fa eccezione a ciò, trattandosi di una vibrazione che si propaga in un mezzo, non solo l’aria come si pensa abitualmente ma, di fatto, qualunque materiale lo trasmette, anche se alcuni solo per pochi millimetri ed altri per centinaia di chilometri. Qui sul nostro pianeta, il suono è la rappresentazione fisica del principio vibratorio in senso lato, ed ha un […]
29/12/12

Vibrazione e percezione

Quando si pensa ad una vibrazione, mediamente viene  in mente un’oscillazione di qualcosa intorno ad un centro di equilibrio. Questo concetto, per quanto corretto, risulta di fatto restrittivo, anche se d’altro canto non è comunque semplice parlare di questo termine nel contesto di nostro interesse. Secondo la percezione comune comunque, il verbo “vibrare” implica un concetto di spazio (all’interno del quale, appunto, avviene la vibrazione) da cui occorre liberarsi quanto prima in quanto perfettamente fuorviante. Lo spazio infatti, inteso come distanza, implica automaticamente il concetto di separazione, mentre per quanto attiene la vibrazione dovrà essere sostituito con quello di campo, […]
27/12/12

Natura della vibrazione

E’ interessante osservare come col cambiare del tempo alcuni concetti, caduti in disgrazia per obsolescenza culturale, tendano a ritornare in auge. Ad esempio l’etere (non il narcotico), secondo Aristotele era l’essenza del mondo celeste, ed era anche l’unico modo di spiegare il comportamento della luce e di altri fattori non materiali. Il concetto di Etere sopravvive in occidente fino a Maxwell che nella sua teoria sull’elettromagnetismo ne postula l’esistenza come elemento essenziale alla propagazione elettromagnetica. Anche Lorenz, quarant’anni più tardi, ne da una definizione secondo me bellissima, descrivendolo come un mezzo in assoluta quiete rispetto alla materia, la cui interfaccia […]