03/04/13

Workshop Intensivo: Oltre la Porta Dorata

    In questo workshop utilizzeremo la forza del Suono e dei mantra per andare oltre i veli della mente ed accedere ad un diverso spazio di esperienza SABATO 6 Aprile ore 15.00 – 18.00 Presso la sala pratica del Centro NU, Via Renato Serra 3 – RHO Quota di partecipazione Euro 40.00 (più tessera associativa per chi partecipa per la prima volta alle attività del centro di Euro 10.00) Oppure manda una mail a: info@lamagiadelsuono.com, info@centronu.it, oppure ancora chiama o manda un SMS ai numeri: +39 348 87 13 099 o +39 393 94 90 866
21/01/13

Cosa serve per praticare con il suono

Usare il suono della voce, sia nella pratica dei mantra che nell’uso del suono tout-court, implica diversi aspetti da tenere presenti. Innanzitutto non cantare! Il canto è una cosa, l’uso del suono un’altra. Cantare implica quasi sempre muoversi in un ambito con regole che seguono un concetto di armonia musicale, in cui l’evoluzione dei suoni prodotti segue rapporti specifici e precisi; possiamo definire il canto come una sorta di narrazione, una storia vera e propria con un incipit, uno svolgimento e una conclusione. Quando usiamo il suono, tutto ciò non è necessario, anzi è a volte addirittura deleterio. Ad esempio, […]
29/12/12

Pranayama e Voce. La respirazione nei Mantra

Quando usiamo la voce, forse la cosa più importante che tendiamo a dimenticare è la respirazione. Ovviamente, usare la voce è un atto strettamente connesso all’espiro, e per inciso è il nostro primo atto appena veniamo al mondo ma, paradossalmente, tendiamo spesso a dimenticarcene. Ecco allora che imparare o, meglio, reimparare a respirare diventa fondamentale quando vogliamo fare della nostra voce uno strumento. Ben sanno questo cantanti ed attori che studiano attentamente la respirazione diaframmatica come supporto irrinunciabile alla voce. Ma in realtà tutto l’insieme del Pranayama viene in nostro importantissimo aiuto, nel momento in cui ci accostiamo all’uso del […]
29/12/12

Vibrazione e percezione

Quando si pensa ad una vibrazione, mediamente viene  in mente un’oscillazione di qualcosa intorno ad un centro di equilibrio. Questo concetto, per quanto corretto, risulta di fatto restrittivo, anche se d’altro canto non è comunque semplice parlare di questo termine nel contesto di nostro interesse. Secondo la percezione comune comunque, il verbo “vibrare” implica un concetto di spazio (all’interno del quale, appunto, avviene la vibrazione) da cui occorre liberarsi quanto prima in quanto perfettamente fuorviante. Lo spazio infatti, inteso come distanza, implica automaticamente il concetto di separazione, mentre per quanto attiene la vibrazione dovrà essere sostituito con quello di campo, […]