11/03/14

L’importanza di un suono stabile

Quando usiamo la voce per produrre un suono efficace, ci sono due  aspetti fondamentali da tenere presenti: la lunghezza del suono emesso e, soprattutto, la costanza della nota. Il nostro campo vibratorio è la somma di diverse “frequenze” che risuonano tra di loro, formando armonici, armonie (e disarmonie) che cambiano in continuazione. Ma sotto tutte queste vibrazioni ce ne sono alcune che variano poco o, se lo fanno, lo fanno secondo cicli precisi e rispondenti a leggi specifiche. Se vogliamo entrare in risonanza con una di queste armoniche fondamentali, dobbiamo usare un suono che sia sufficientemente costante da indurre un’armonia […]
04/02/13

Om Mani Padme Hum

  Forse il più conosciuto dei mantra dopo il Mantra Om, si porta dietro tutta la tradizione possibile e immaginabile, e anche un po’ di più. Molto spesso lo si sente eseguito come una canzone (orrore!) mentre in realtà non ha proprio nulla a che vedere con il mondo del canto. Potete scaricarlo liberamente (cliccando sulla freccia a destra) secondo le solite condizioni: non ci dovete guadagnare e se lo usate sul vostro sito o blog, per favore vi chiedo solo di citare la fonte.   Un suggerimento, valido per Om Mani Padme Hum  ma anche per qualsiasi altro Mantra, […]
21/01/13

Cosa serve per praticare con il suono

Usare il suono della voce, sia nella pratica dei mantra che nell’uso del suono tout-court, implica diversi aspetti da tenere presenti. Innanzitutto non cantare! Il canto è una cosa, l’uso del suono un’altra. Cantare implica quasi sempre muoversi in un ambito con regole che seguono un concetto di armonia musicale, in cui l’evoluzione dei suoni prodotti segue rapporti specifici e precisi; possiamo definire il canto come una sorta di narrazione, una storia vera e propria con un incipit, uno svolgimento e una conclusione. Quando usiamo il suono, tutto ciò non è necessario, anzi è a volte addirittura deleterio. Ad esempio, […]